giovedì 3 aprile 2014

Cipolle ripiene light, Joe delle pazze risate



Ok, lo confesso: guardo i programmi di cucina.
E mi piacciono quelli dell'area anglofona, diciamo così - tranne Buddy Valastro in cucina: a far le torte sì, in cucina NO, caro Buddy!
E mi fa moltissima simpatia Joe Bastianich, il Restaurant Man, per capirci, il terzo giudice di Masterchef Italia e giudice anche di Masterchef USA - sissì, l'abbiam capito, Betta, passiamo oltre.
Ebbene, ricordo di aver assistito ad una scena bellissima in una puntata di Masterchef: questo - a me - simpaticissimo personaggio, giudicando un piatto, ha preso in mano una cipolla ripiena e ha detto Eh guarda, sembra un baseball! Ecco, io non finivo più di ridere.
Allora, ripensando a quella scena - che a me sembrò esilarante, ma non tutti sono obbligati a ritenerla esilarante, com'è chiaro (è il motivo ricorrente della mia vita: quello che fa ridere a crepapelle me, molto spesso non fa ridere nessun altro, per cui mi ritrovo al centro di un cerchio con la bocca spalancata, rossa in faccia, senza fiato, mentre chi è con me mi guarda come se avessi bisogno di un medico, e nel frattempo mio marito sorride imbarazzato invitandomi con ferma cortesia a piantarla, che ci stanno guardando tutti).
Dicevo, ripensando a quella scena mi son venute in mente le cipolle ripiene come le faccio io, cioè estremamente light, ma soprattutto estremamente buone, posso assicurarlo.
Avevo in casa le cipolle rosse, ma per questa preparazione vanno benissimo anche bianche o dorate.

Cipolle ripiene light
Ingredienti:
- 4 cipolle rosse
- 50 gr. di parmigiano grattugiato
- 50 gr. di pane grattugiato
- sale, pepe nero, noce moscata q. b.
- olio extravergine d'oliva q. b.
- prezzemolo tritato q. b.

Pulire le cipolle e metterle in acqua bollente salata per 10 minuti.
Scolarle e tagliarle in due parti in senso orizzontale.
Aiutandosi con un cucchiaino, svuotare le metà delle cipolle ottenute lasciando circa due anelli, in modo da ottenere delle coppette. Mettere la polpa della cipolla nel tritatutto e ridurla in pasta.
Unire la polpa così tritata al parmigiano e al pangrattato, regolando di sale, pepe e noce moscata. Se la consistenza risulta troppo dura, aggiungere un filo di olio extravergine d'oliva.
Riempire le coppette di cipolla con il composto ottenuto; cospargere la sommità di ogni cipolla con un pizzico di pane grattugiato. Mettere le cipolle in una pirofila rivestita con un foglio di carta forno e aggiungere un filo d'olio extravergine sulla sommità delle cipolle; mettere in forno caldo a 180° per 20 minuti.
Aggiungere il prezzemolo tritato e servire.

Com'è andata?
Ho ricordato a Davide l'episodio di Joe Bastianich e lui si è rovinato dalle risate, non tanto perchè quella scena fosse davvero divertente, quanto per come ridevo io. Lo fa ridere che io rida per cose che non sono divertenti. Non so se sentirmi presa in giro o lusingata.
Vabbè, mentre ci pensiamo, mangiamoci le cipolle, che è meglio!