domenica 7 aprile 2013

Insalata d'arancia, me la faceva sempre mia mamma


Assai colpevolmente, ho dimenticato una delle portate dell'ormai celebre cena a casa di Selvaggia e Luca. Ma sono qui per rimediare, anche perché non ho alcuna ragione per escludere questa ricetta, nè per gusto nè per originalità.
Selvaggia ha preparato le tagliatelle, Luca la finta parmigiana di melanzane, e questo l'abbiamo detto.
C'è stata un'altra grande portata, grande ma piccola. Grande perché ci è piaciuta tanto e non mi aspettavo, prima di sedermi a tavola, di pasteggiare con un'insalata d'arancia, che invece ci stava proprio. Piccola perché contiene un solo, fondamentale ingrediente, ovvero l'arancia sbucciata a vivo. E piccola anche perché mi ha fatto molta tenerezza: Luca diceva che gliela preparava la sua mamma da bambino, quando non stava bene... E subito a pensare: a me la mia mamma la faceva soltanto spremuta, l'arancia... che infanzia negata, ragazzi...
Loretta, la mamma di Luca, è un'ottima cuoca... ecco da dove viene la passione del figlio per la cucina...! E noi a far le cavie... Bè, mica male!

Insalata d'arancia
Ingredienti (per 4 persone):
- 4 arance rosse
- olio extravergine d'oliva q. b. 
- sale q. b.
- pepe nero q. b.

Sbucciare le arance a vivo e tagliarle a cubetti.
Metterle in un'insalatiera, aggiungere l'olio e il sale e spolverare di abbondante pepe nero.
Lasciare a riposare in frigorifero fino al momento di servire.

Com'è andata?
Io avevo mangiato in Sicilia, a Siracusa, l'insalata arance, finocchi e uva passa, e devo dire che mi è rimasta nel cuore - e volentieri in bocca.
Ma quest'insalata nature ci è piaciuta parecchio.
Anzi, in questo momento, mentre ne scrivo, mi è tornato in mente quel sapore... Ho comprato le arance giusto stamattina... contorno trovato per cena!